Archivi categoria: storia delle biblioteche

Le biblioteche al tempo delle fake news

Nel 2016, ha fatto scalpore la decisione dell’Oxford English Dictionary di scegliere “post-truth” come parola dell’anno. All’improvviso,  tutti hanno scoperto di essere in una nuova era, incerta e preoccupante, quella della post-verità. In realtà, la disinformazione c’è sempre stata, compresa … Continua a leggere

Pubblicato in biblioteca digitale, biblioteche italiane, futuro del libro, Intelligenza artificiale, Social Network, società dell'informazione, storia delle biblioteche, tecnologie digitali | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Dal documento ai dati: la scomparsa del record bibliografico nel web

Tutto ha inizio con Tim Berners Lee. È il 2001, quando l’inventore del Web scrive: “Le macchine diventeranno capaci di analizzare tutti i dati sul Web, il contenuto, i link e le transazioni tra persone e computer. La “Rete Semantica” … Continua a leggere

Pubblicato in biblioteca digitale, big data, Formati, FRBR, futuro del libro, linked data, RDA, RDF, società dell'informazione, Standard, storia delle biblioteche, tecnologie digitali, web semantico | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

Dalla Bibliotheca Universalis a Google Books, passando per la Bibliotheca Selecta

L’idea di offrire “un accesso universale” al sapere non è un concetto esclusivamente moderno. Non sono stati Larry Page e Sergey Brin –  con il loro visionario “Google Books”  che doveva “ organizzare l’informazione del mondo per renderla accessibile a … Continua a leggere

Pubblicato in biblioteca digitale, digitalizzazione, Google Books, Senza categoria, storia del libro, storia delle biblioteche | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento